Le Vitamine – Generalità

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Il termine vitamina, significa ammina della vita, e deriva dal termine tedesco “ammin”
Le vitamine furono scoperte dal tedesco C. Funk nel 1913, il quale credeva di aver scoperto una nuova ammina (un aminoacido). 
Quello che aveva scoperto, era invece la vitamina A, e dal quel momento, nel lontano 1913, sono state scoperte molte vitamine.

Fino a quel momento, vi era solo il sospetto dell’esistenza di qualche componente alimentare capace di rendere più energetici, più completi, più digeribili, gli alimenti. Ma non vi era mai stata la possibilità di individuarne la struttura e la funzione.

Le vitamine sono composti organici di natura e con funzioni anche molto diverse. Sono presenti in piccole quantità all’interno dell’organismo e negli alimenti. Le vitamine svolgono ruoli essenziali nel metabolismo, durante il periodo della crescita e per la conservazione di un buono stato di salute generale. Le vitamine rivestono importanti ruoli nel processi di produzione degli ormoni, delle cellule dell sangue, del materiale genetico e di alcuni elementi del sistema nervoso.

L’organismo umano non è in grado di sintetizzare vitamine, devono quindi essere introdotte con gli alimenti ed anche, ove ci siano particolari stati di carenza associati a difficoltà di assorbimento e/o assunzione, con specifici integratori.

Nonostante la ricerca scientifica ogni giorno sforna nuove scoperta, le vitamine sono talmente complesse che, molti meccanismi nei quali sono coinvolte non sono ancora stati del tutto chiariti.

Le false credenze

Le vitamine non sono presenti solo nella frutta e nella verdura, ma anche nel pesce, nel latte, nelle uova, e in molti altri prodotti di origine animale.
E non è nemmeno vero che più si aumenta la quantità di vitamine assunte, e meglio è. Bisogna assumere le vitamine nella dose che i ricercatori hanno stabilito. Un eccesso di vitamine può essere altrettanto dannoso di una carenza. Ad esempio:

  • un eccesso di vitamine liposolubili (A e D), può danneggiare fegato e reni;
  • un eccesso di vitamine idrosolubili (la vitamina C e le vitamine del gruppo B), è meno pericoloso, rispetto alle vitamine liposolubili. La quantità in eccesso viene eliminata dall’organismo, attraverso i reni, i quali però vengono sovraccaricati.

Un’altra falsa credenza, è che la vitamina C non cura influenza e raffreddore. Non vi sono ricerche e sperimentazioni che possano provarlo.

L’assunzione di vitamine

Le vitamine sono presente in piccolissime quantità negli alimenti. Bastano infatti pochissime quantità di vitamine per svolgere funzioni fondamentali per il nostro organismo, essendo indispensabili in numerosi processi metabolici e cellulari.

Le vitamine sono molecole organiche che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare. Devono quindi essere necessariamente essere assunte dall’esterno.

Il fabbisogno di vitamine

Posto il fatto che ogni vitamina va assunta nella giusta quantità, senza eccessi o carenze, esistono però delle situazioni che ne determinano il fabbisogno. Situazioni della vita dell’individuo ed i relativi comportamenti:

  • Età;
  • Sesso;
  • Stato di salute;
  • Presenza di particolari condizioni di stress psico-fisico;
  • Inquinamento atmosferico;
  • Livello di attività fisica praticata (più si consuma e più si produce energia, e maggiore sarà il fabbisogno di vitamine).

Oltre alle situazioni che determinano un aumentato fabbisogno di vitamine, vi sono anche le situazioni che portano all’impoverimento delle vitamine negli alimenti. Si perché spesso molti metodi di coltivazione, elaborazione e conservazione degli alimenti, li impoveriscono del loro contenuto di vitamine.

Una carenza di vitamine può portare ad alcune conseguenze quali:

  • calo di rendimento;
  • perdita di attenzione;
  • nervosismo;
  • insonnia;
  • affaticamento precoce;
  • calo della vista;
  • disturbi della coordinazione motoria.

Cause che possono portare ad una carenza di vitamine:

  • Alimentazione non equilibrata;
  • Inappetenza dovuta ad anoressia o depressione psichica;
  • Etilismo (bere alcolici in grandi quantità impoverisce l’organismo di vitamine).

 

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 302 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*