I Sali Minerali – Ferro (fe)

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Article Index
I SALI MINERALI – Ferro (Fe)
Ferro e sport
All Pages

Il ferro è un minerale molto importante per il sangue. E’ utilizzato nella produzione dell’emoglobina (una proteina presente nei globuli rossi). In particolare, l’emoglobina è la proteina responsabile del trasporto dell’ossigeno ai tessuti dell’organismo.

Funzioni principali

Il ferro è il costituente di:

  • emoglobina e mioglobina;
  • enzimi per il metabolismo energetico (citocromi della catena respiratoria);
  • aumenta la resistenza del sistema immunitario perché è contenuto nelle sostanze chimiche di cui le cellule del timo necessitano per contrastare eventuali invasioni microbiche, e rende l’azione di contrasto dei batteri svolta dai macrofagi più efficace.

La quantità media di ferro presente nell’organismo è di 4,5 grammi (l’organismo umano ne può conservare una quantità compresa tra i 3 ed i 5 grammi) dei quali, il 60-75% fa parte dell’emoglobina, della mioglobina e degli enzimi respiratori, mentre il rimanente 25 – 40% è contenuto nel fegato, nel midollo osseo e nella milza, sotto forma di ferritina ed emosiderina, e viene utilizzato solamente in caso di carenza.

Struttura dell'emoglobina

Alimenti ricchi di ferro

Carenza di ferro

La conseguenza di una carenza di ferro è l’anemia.

Le perdite giornaliere di ferro possono facilmente superare il grammo, ed avvengono attraverso le feci, le urine e il sudore.

Fonti di ferro

Le fonti alimentari di ferro sono, in modo particolare le carni rosse e il fegato, seguono poi le uova, i legumi, i cereali e le foglie di alcuni ortaggi (sopratutto quelli di colore verde scuro, ad esempio gli spinaci).

Quello che è importante, non è tanto la quantità di ferro introdotta nell’organismo con l’alimentazione, ma la quantità che viene assorbita. Per favorirne l’assorbimento, è meglio consumare cibi ricchi di ferro insieme ad alimenti ricchi di vitamina C: ad esempio un piatto di bresaola condita con spremuta di limone.

 

La qualità del ferroL’organismo assorbe meno del 10% della quantità di ferro di origine vegetale (ferro non eme), e circa il 20% del ferro di origine animale (ferro eme) perché l’intestino è in grado di utilizzarlo più facilmente. Ma non solo, perché alcuni alimenti possono favorirne l’assorbimento (ricchi di vit. C), mentre altri ostacolarlo. Tra questi il tè ed il caffè, e anche sostanze quali gli ossalati, i carbonati, i fosfati, le proteine del latte e delle uova che favoriscono la formazione di sali insolubili di ferro.

Fabbisogno alimentare

La quantità di ferro giornaliera necessaria all’organismo è di 0,17 – 0,27 mg per kg di peso corporeo.

 

Il ferro e le donnePer quanto riguarda la quantità di ferro che l’organismo umano dovrebbe assumere quotidianamente, è necessario puntualizzare che la quantità normalmente consigliata per le donne è superiore a quella che viene normalmente consigliata agli uomini. Questo perché, l’organismo femminile contiene minori quantità di ferro rispetto agli uomini e, di conseguenza anche le riserve di ferro risultano essere minori. Inoltre le donne, durante il periodo mestruale, perdono molto sangue, di conseguenza perdono molto ferro.

 

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 299 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*